Rassegna stampa del 20 aprile 2020

a
A cura di: GEOMETRA LUCA FE'

EDILIZIA E LAVORI PRIVATI: SOSPENSIONE TERMINI PERMESSI, INIZIO FINE LAVORI.

Con la conversione in legge del D.L. 18/2020 sono introdotte importanti indicazioni sui termini di validità di permessi di costruire, SCIA e Segnalazioni certificate di agibilità, autorizzazioni paesaggistiche, termini di inizio e fine lavori, convenzioni di lottizzazione, ecc.


Fonte: www.legislazionetecnica.it

EDILTECNICO: Consueto appuntamento settimanale con la selezione delle massime di sentenze per le materie dell’edilizia e dell’urbanistica

Accesso ai titoli edilizi del confinante: quando è legittimo?
Ordine di demolizione: richiede la preventiva sospensione dei lavori?
Movimentazione di terra per finalità agricola: è attività edilizia libera?
Comunicazione di avvio del procedimento: serve per l’adozione degli atti di repressione di illeciti edilizi?
Fascia di rispetto autostradale: quali imposizioni sull’edificabilità?


Fonte: www.ediltecnico.it

LA CESSIONE DI CUBATURA: QUANDO E’ CONSENTITA

La legittimità della cessione di cubatura tra fondi non contigui deve escludersi, oltre che nei casi in cui gli stessi siano lontani, oppure esprimano diversi indici di fabbricabilità, quando più elevato sia quello del fondo cedente, ovvero abbiano diversa destinazione urbanistica, anche laddove l’atto negoziale abbia consentito di realizzare una assai maggiore volumetria in un terreno paesaggisticamente vincolato.
Questo principio è stato affermato dalla Corte di Cassazione nella sentenza nr. 43253/2019. 


Fonte: www.donnegeometra.it

URBANISTICA: REALIZZAZIONE DI SOPPALCO

La costruzione di un soppalco rientra nell'ambito degli interventi edilizi minori, per i quali non è richiesto il permesso di costruire, allorquando sia insuscettibile di incrementare la superficie dell'immobile, ossia allorquando lo spazio realizzato col soppalco consista in un vano chiuso, senza finestre o luci, di altezza interna modesta, tale da renderlo assolutamente non fruibile al soggiorno delle persone.
Questo è il principio affermato dal TAR Campania (SA) Sez. II con la sentenza 9 marzo 2020, nr. 352.


Fonte: www.lexambiente.it

IL CONDOMINIO PUO' SEMPRE CAMBIARE IDEA

L'assemblea condominiale può tornare sui propri passi, revocando, modificando o integrando una decisione precedente, senza che sia necessaria la stessa maggioranza che aveva portato all'adozione della delibera.
E' quanto si ricava dalla recente sentenza del Tribunale di Bergamo nr. 409/2020.

Fonte: www.studiocataldi.it

OPERE STRUTTURALI IN CEMENTO ARMATO: CHIARIMENTI DELLA CORTE DI CASSAZIONE

La Corte di Cassazione fornisce chiarimenti in merito all’applicazione della normativa relativa alle opere di conglomerato cementizio armato, normale, precompresso ed a struttura metallica.
La Corte di Cassazione, con la sentenza C. Cass. pen. 23/01/2020, nr. 2682, ha affermato che sono escluse dall'applicazione della normativa relativa alle opere di conglomerato cementizio armato, normale, precompresso ed a struttura metallica, previste dagli artt. 53 e 64 D.P.R. 06/06/2001, nr. 380, le sole opere costituite da un'unica struttura, le membrature singole e gli elementi costruttivi che hanno una funzione di limitata importanza nel contesto statico del manufatto, mentre devono ricomprendersi quelle opere che, per loro natura, assolvono ad una funzione strutturale (come nel caso di specie le sei colonne in cemento armato).

Fonte: www.legislazionetecnica.it

URBANISTICA: GIUDICE AMMINISTRATIVO E DINIEGO SANATORIA

La sospensiva, da parte del giudice amministrativo, del provvedimento di diniego sull'istanza di concessione in sanatoria non produce effetti automatici sul potere dovere del giudice penale di disporre ed attuare l'ordine di demolizione, atteso che in tale caso occorre accertare, anche con riferimento alle argomentazioni svolte nel ricorso proposto al giudice amministrativo, se il provvedimento cautelare di sospensione sia stato emesso per la sussistenza di vizi formali o sostanziali dell'atto impugnato o se derivi da carenza di motivazione senza incidenza sulla concedibilità o meno della richiesta di concessione in sanatoria. 

Fonte: www.lexambiente.it

URBANISTICA: NOZIONE DI "TOMBATURA"

L’operazione di tombatura consiste nella chiusura totale con muratura dei locali che li rende inaccessibili e, di conseguenza, non idonei a determinare incremento di volumetria o superficie da computarsi ai fini urbanistici in quanto non utilizzabili.
Pertanto tali locali non costituiscono superficie utile e non determinano un incremento volumetrico, rientrando nell’attività edilizia libera, disciplinata dall’art. 6, lett. c) d.P.R. nr. 380/2001, al pari dei “volumi tecnici” .

Fonte: www.lexambiente.it

CONDONO: IN PENDENZA NON PUO' ESSERE ORDINATA LA DEMOLIZIONE

Il Comune, ai sensi della disciplina “condonistica” (artt. 38 e 44 della legge nr. 47/1985 cui l’art. 32 della legge nr. 326/2003 rinvia), avrebbe dovuto astenersi da ogni attività sanzionatoria prima dell’esito della definizione delle istanze di sanatoria straordinaria presentate.
Questo è il principio affermato dal T.A.R. Lazio, Sez. Seconda Bis, con la sentenza 10 marzo 2020, nr. 3886.

Fonte: www.studiolegalemarella.it

SERVITU' DI VEDUTA DEL PADRE DI FAMIGLIA: VALIDO ANCHE UN MERO VARCO NEL MURO

La Corte di Cassazione, Sez. Sesta, Ord. 10 aprile 2020, nr. 7783, ha precisato che, per opera visibile, non deve intendersi al contempo "opera rifinita", sicché l'esistenza di aperture nel muro, sebbene prive della intelaiatura, ma che rivelino, in modo palese, la specifica e normale funzione di consentire l'esercizio della veduta sul fondo del vicino, deve considerarsi sufficiente a creare quella situazione che occorre per dar vita alla costituzione di una servitù per destinazione del padre di famiglia.

Fonte: www.studiolegalemarella.it

SUPERFICI ACCESSORIE: NON DETERMINANO VOLUMETRIA E PREVALE SEMPRE IL REGOLAMENTO EDILIZIO TIPO

Con la sentenza in rassegna il T.A.R. Puglia, Sez. Terza, 21 gennaio 2020, nr. 58, risponde chiaramente a due quesiti:
1) Le superfici accessorie si computano nel calcolo volumetrico del fabbricato? No.
2) Nel caso di contrasto, prevale il Regolamento Edilizio Tipo regionale anche se il Comune non ha adeguato le proprie norme tecniche? Sì.

Fonte: www.studiolegalemarella.it

FINESTRE DA TETTO E LUCERNARI: I CONSIGLI OPERATIVI PER I TECNICI DELLA P.A.

Rassegna giurisprudenziale relativa ai primi tre mesi del 2020, contenente alcune sentenze di rilievo proprio in tema di realizzazione di aperture di finestre da tetto.

Fonte: www.ediliziaurbanistica.it